Post Taggati: procrastinare

Perché i procrastinatori procrastinano?

6 febbraio 2014

** Attenzione: state per leggere la mia traduzione di questo articolo **

pro-cras-ti-na-re | verbo
l’azione di ritardare o posporre qualcosa:  la prima regola è evitare di procrastinare.

Chi mai avrebbe pensato di trovare, dopo decenni di battaglie contro la procrastinazione, la soluzione direttamente nel dizionario?

Evitare di procrastinare. Così elegante, nella sua semplicità.

Già che ci siamo, assicuriamoci che gli obesi non mangino troppo, i depressi non siano apatici, e qualcuno cortesemente dica alle balene spiaggiate che dovrebbero evitare di star fuori dall’acqua…

No, “evitare di procrastinare” è una frase che va bene solo per i falsi-procrastinatori, quelli che “Sono entrato su Facebook un paio di volte oggi in ufficio – Sono proprio un procrastinatore!“. Gli stessi che direbbero, a un vero procrastinatore, cose tipo: “Non procrastinare, ed ecco fatto“.

La cosa che né i dizionari, né i falsi-procrastinatori capiscono, è che per un vero-procrastinatore procrastinare non è un optional, ma una cosa che proprio non riescono a non fare.

All’università, la libertà improvvisa e incontrollata è stata un disastro per me – Non combinavo niente, mai, e per nessuna ragione particolare! L’unica eccezione era rappresentata dal fatto che di tanto in tanto dovevo fare delle relazioni; dapprima le facevo la sera prima della consegna, per poi realizzare che potevo farle durante la notte – e così feci – finché non m’accorsi che avrei potuto addirittura cominciarle al mattino presto, il giorno della scadenza. Questo atteggiamento ha raggiunto il suo parossismo caricaturale quando non sono stato capace di cominciare a scrivere una tesi da 90 pagine fino a 72 ore prima della consegna, un’esperienza che finisce con me nell’ufficio del dottore del campus che apprendo che la glicemia bassa è la ragione per cui le mani mi si intorpidiscono e non rispondono più ai comandi. (Ho fatto la tesi su -no, meglio di no)

Anche questo post ha richiesto molto più tempo del necessario, perché ho speso svariate ore facendo cose tipo guardare quest’immagine, rimirarla per un sacco di tempo e pensare a quanto facilmente mi sconfiggerebbe in una lotta… poi domandandomi chi vincerebbe in uno scontro tra una tigre e un leone, quindi cercando la risposta su Google… (vincerebbe la tigre)… Ho dei problemi.

Per capire perché i procrastinatori procrastinino così tanto, cominciamo col vedere il cervello di un non-procrastinatore:

NP brain

Tutto normale, no? Ora diamo un’occhiata al cervello del procrastinatore:

(altro…)