Post Taggati: aregolavanti

Un Sabato tra Città di Castello, Patagonia, Anghiari, Sansepolcro e Vespa.

3 marzo 2010

Buon pomeriggio miei cari 25 lettori… Anzi, a dire il vero ora sarete anche meno, vista la frequenza con cui mi trovo ad aggiornare questo spazio… Sono tornato per raccontarvi di una giornata passata in compagnia di vespisti doc, sabato scorso. Sono stato a lungo indeciso se scrivere o meno un post, anche perchè il tono è troppo distante dal grigiore nel quale sono precipitato ultimamente, ma (non) spero che raccontando di cose belle si riesca a recuperare un po’ della spensieratezza perduta.

Vi ho già parlato del libro di Lorenzo Franchini, ‘Hasta la Fin del Mundo…in Vespa!’, di quanto mi abbia colpito, della mia intenzione di conoscere l’autore e magari in futuro affrontare anch’io qualche viaggio in vespa… Ebbene, ho avuto il piacere di presenziare a ben due presentazioni del volume: la prima, effettuata nella mattinata, presso l’Istituto per Geometri ‘Salviani’ di Città di Castello (per la verità è stata una conferenza sul tema della letteratura di viaggio, voluta dal Prof. Roberto Contu, anch’egli noto vespista), la seconda, più tradizionale, presso la Libreria “Nel Frattempo” di Sansepolcro. Tra questi due momenti culturali “teorici”, anche una piacevolissima visita ad Anghiari, guidati dall’ottimo Andrea Gnaldi Coleschi, sul cui conto vi parlerò più avanti (non è una minaccia…)

Istituto per Geometri Salviani, Città di Castello, Perugia

Lorenzo, il sottoscritto e Roberto davanti alla scuola

Ma andiamo con ordine: arrivo a Città di Castello alle ore 10.50, peripezie per trovare il ‘Salviani’, peripezie per trovare l’Aula Magna, ma poi Roberto risolve tutto e due minuti più tardi sto stringendo la mano al grande Lorenzo Franchini accompagnato dalla moglie, anche lei vespista (e si spiegano molte cose). Mi godo l’eloquio promettendomi di leggere “In viaggio con Charley“. Sempre in mattinata conosco tale ‘AndyG‘ del forum, a prima vista una delle persone più gentili che io abbia mai conosciuto: vengo a sapere che anche egli ha scritto un libro raccontando il suo viaggio da Torino a Pechino a bordo di una Fiat Marea e così instantaneamente decido il prossimo libro da leggere.

(altro…)