Logopedisti Maschi in Italia – uno studio antropologico (Gender issues among male speech therapists in Italy)

31 luglio 2015

[english below]

ABSTRACT: nella nostra cultura, giustamente, non fa molta differenza se un medico è uomo o donna. Ma questo non è sempre vero per quanto riguarda i logopedisti, dal momento che il 90% di essi sono femmine. In molti quindi si ritrovano ad avere un’idea distorta, culturalmente definita, circa questi lavoratori. Lo scopo di questo studio è quello di investigare, da un punto di visto antropologico e imparziale, come i logopedisti maschi si sentono rispetto alla propria professione, in particolare se e perché si sentono discriminati rispetto alle loro colleghe donne o, al contrario, se sono in qualche modo avvantaggiati dal fatto di essere uomini. Inoltre lo studio si prefigge di capire se e perché i pazienti avvertano come importante il genere (m/f) nella costruzione di un rapporto di fiducia con il terapista e come questo influenzi la loro motivazione ad impegnarsi per migliorare. Lo studio migliorerà le nostre conoscenze su come i logopedisti maschi vivono il proprio lavoro e come sono visti dai propri pazienti.

11038481_427548204036785_2214231424898452837_n

CLICCA QUI PER SCARICARE LO STUDIO COMPLETO (IN INGLESE)

ABSTRACT: In our culture, a doctor is often not considered as a gendered person, but that’s not always true for speech and language pathologists, since about 90% of Italian SLTs are female. So people might have a culturally defined standard regarding these workers. The aim of the study is to investigate, from an anthropological and non-judgmental point of view, how male speech therapists feel about their job, in particular whether and why they think to be discriminated in their profession by the majority of female practitioners or, on the contrary, if they somehow have a head start  because of their gender. Yet, to investigate if and why the patients feel that gender is relevant in building trust towards their therapist, and how this can affect their motivation to make efforts in improving their condition. This study will improve our understanding of how male SLTs live their profession, how patients see them and can also contribute to improving  the knowledge about these  figures.

DOWNLOAD THE WHOLE STUDY (ENG)

Perché scegliere Logopedia? – Orientamento universitario slide PDF

23 marzo 2015

Qualche tempo fa sono stato invitato nel liceo scientifico della mia città per parlare di orientamento universitario alla logopedia. Prima di cominciare, ho chiesto agli studenti di scrivere su un foglietto che cosa credevano che facesse un logopedista. Sono stati bravi, io prima di cominciare il mio percorso probabilmente ne sapevo meno.

10346603_397335190391420_8094920207514176627_n

Ho deciso di rendere disponibili le slide che ho preparato per l’occasione, in quanto penso che potranno essere utili anche ad altri, a tutti coloro cioè che cercano informazioni sul corso universitario di Logopedia.

Le slide si riferiscono all’Università di Perugia, ma ci sono informazioni generali sulla Logopedia che possono essere utili a tutti.

Orientamento universitario – LOGOPEDIA

Le slide sono liberamente scaricabili, ma se vuoi riutilizzarle o modificarle ti prego di citarne sempre la fonte. Se invece hai domande sull’argomento, non esitare a lasciare un commento!

Leggere

18 giugno 2014

Il primo vero libro che lessi fu Taras Bul’ba di Gogol’, avevo forse otto anni, ricordo la meraviglia di trovare dentro quel libro senza figure con così tante pagine apparentemente uguali e monotone tante di quelle storie che a disegnarle tutte uno non ci sarebbe riuscito nella sua vita, e di quei momenti quando avevo otto anni io ricordo tutto, ricordo dov’ero, sotto il portico di casa nostra, ricordo il cantar di mia nonna dalla cucina, ricordo il mio povero babbo che entrava in casa con un secchio di latte, ricordo la sedia arancione su cui ero seduto, ricordo la polvere che c’era nel cielo io, allora, incantato dal libro, non ero per l’incanto estraniato dal mondo ero dentro nel mondo.

20140618-192053-69653963.jpg

Kurt Cobain accordi – Brunori Sas

8 aprile 2014

Ciao a tutti! Dopo aver pubblicato tutti gli accordi di Brunori Sas fino a questo momento, potevamo farci sfuggire il terzo album, il Cammino di Santiago in taxi?

Ovvio che no! Per cui continuiamo a condividere con voi gli accordi, grazie anche al lavoro di Alessandro Alessio, che si è dato da fare per tirarli giù e ha poi deciso di condividerli con me e con voi tutti!

Oggi andiamo col primo singolo estratto, chieeedilo a Kurt Cobain!

KURT COBAIN – ACCORDI E TESTO – BRUNORI SAS

Brunori Sas Accordi vol.3

Afasia e Musica

29 marzo 2014

Il rapporto tra linguaggio e musica è affascinante e per molti versi ancora inesplorato.
Ancora più interessante è il rapporto tra le patologie del linguaggio, come l’afasia, e la musica.
Sembra ormai certo che la musica possa avere un ruolo (importante?) nella riabilitazione dall’afasia, in quanto potrebbe permettere ai pazienti di esprimere i propri pensieri, cosa che non riuscirebbero più a fare utilizzando il solo linguaggio “standard”.

In questo breve video, che ho tradotto per voi, il celebre neurologo Oliver Sacks ci parla del rapporto tra afasia e musica.